Contributi digital transformation: le agevolazioni del bando

Contributi digital transformation: le agevolazioni del bando. Scopri qui sotto i contributi ed i finanziamenti del bando e approfitta della nostra consulenza specializzata per realizzare il bando nel migliore dei modi !

Pacchetto Base

0

Pacchetto Base iscrizione manager

Durata: 365 Giorni
1 categoria
1 tag
1 luogo
1 Foto
Pacchetto Base

0

Pacchetto Base iscrizione manager

Durata: 365 Giorni
1 categoria
1 tag
1 luogo
1 Foto

Contributi digital transformation: tutte le informazioni

Di seguito tutte le informazioni sul bando Digital Transformation del Mise. Se volete usufruire di un supporto nella domanda contattate la Consulenza e Strategia, se avete bisogno di strumenti digitali, siti ed ecommerce la Web Strategia

Contributi bando Digital Transformation

Il bando Digital Transformation offre risorse destinate a sostenere la trasformazione digitale:

  • nel settore manifatturiero
  • in quello dei servizi diretti alle imprese
  • nel settore turistico per le imprese impegnate nella digitalizzazione della fruizione dei beni culturali
  • nel settore del commercio

Il tutto attraverso l’implementazione delle tecnologie abilitanti individuate nel Piano Nazionale Impresa 4.0 nonché di altre tecnologie relative a soluzioni tecnologiche digitali di filiera.

PERCHÉ LA NOSTRA CONSULENZA

Siamo specializzati nel bando Digital Transformation ed offriamo una consulenza di valore e specifica per il bando, chiamaci al 3398842406 . Il nostro partner Web Strategia vi offrirà tutto quello che serve per la Trasformazione Digitale !

Contributi digital transformation: le agevolazioni del bando per la trasformazione digitale

 

 

 

Le risorse finanziarie per la concessione delle agevolazioni ammontano a euro 100.000.000,00.
Per entrambe le tipologie di progetto ammissibili a beneficio le agevolazioni sono concesse sulla base di una percentuale nominale dei costi e delle spese ammissibili pari al 50 percento, articolata come segue:

  1. 10 percento sotto forma di contributo;
  2. 40 percento come finanziamento agevolato.

Fermo restando l’intensità agevolativa e l’articolazione dei benefici sopra indicate, le agevolazioni per i progetti di innovazione di processo o dell’organizzazione sono concesse alle condizioni ed entro le intensità massime di aiuto previste dall’articolo 29 del regolamento UE 651/2014, mentre le agevolazioni per i progetti di investimento vengono concesse nei limiti e secondo i massimali stabiliti dal Regolamento (UE) 1407/2013 della Commissione del 18 dicembre 2013 “de minimis”.

Il finanziamento agevolato deve essere restituito dal soggetto beneficiario senza interessi a decorrere dalla data di erogazione dell’ultima quota a saldo delle agevolazioni, secondo un piano di ammortamento a rate semestrali costanti posticipate scadenti il 31 maggio e il 30 novembre di ogni anno, in un periodo della durata massima di 7 anni.

 

 

 

 

 

 

 

Agevolazioni e Contributi digital transformation: alcuni chiarimenti

 

L’agevolazione è estremamente appetibile e riconosciuta sotto forma di contributo a fondo perduto pari al 10% delle spese ammissibili a cui è abbinato un finanziamento statale a tasso zero della durata massima di 7 anni. L’ulteriore interesse per le aziende è rappresentato dal fatto che l’incentivo è cumulabile per le rispettive spese sia col credito d’imposta nazionale fino al 40% previsto per gli investimenti in beni strumentali 4.0 sia con quello per le attività di ricerca, sviluppo e innovazione, quest’ultimo concesso in via ordinaria fino al 12% dei relativi costi.

Da tempo attesa dalle imprese, la data di apertura dello sportello per la presentazione delle domande di agevolazione, che dovrà avvenire esclusivamente tramite apposita procedura informatica, è fissata al prossimo 15 dicembre.

La particolarità di tale incentivo è data dal fatto che le richieste di contributo presentate lo stesso giorno sono considerate come pervenute nello stesso istante e, in caso di insufficienza delle risorse, saranno ammesse alla fase istruttoria sulla base del maggior punteggio ottenuto in virtù dei quattro seguenti criteri di valutazione:

  • solidità economico/patrimoniale dell’impresa;
  • coerenza del progetto con gli obiettivi previsti dal bando;
  • parametri di performance connessi alla realizzazione del progetto;
  • ragionevolezza dei costi da sostenere in relazione al progetto da realizzare.

Le risorse disponibili ammontano complessivamente a 100 milioni di euro, di cui:

  • una quota pari al 25% è riservata ai progetti delle piccole imprese ed a quelli realizzati tramite contratto di rete;
  • una quota pari al 5% è riservata alle PMI che, alla data di presentazione della domanda di agevolazione sono in possesso del rating di legalità.

 

 

 

Ulteriori informazioni sui contributi del bando digital transformation

Il contributo di cui al comma 1, lettera a), assume la forma di contributo diretto alla spesa per i progetti di cui al Capo II ovvero di contributo in conto capitale per i progetti di cui al Capo III.

 

Il finanziamento agevolato di cui al comma 1, lettera b), deve essere restituito dal soggetto beneficiario senza interessi a decorrere dalla data di erogazione dell’ultima quota a saldo delle agevolazioni, secondo un piano di ammortamento a rate semestrali costanti posticipate, scadenti il 31 maggio e il 30 novembre di ogni anno, in un periodo della durata massima di 7 anni. Nel caso in cui la predetta data di erogazione dell’ultima quota a saldo ricada nei 30 giorni precedenti la scadenza del 31 maggio o del 30 novembre, la prima rata del piano di ammortamento decorre dalla prima scadenza successiva. Il finanziamento agevolato non è assistito da particolari forme di garanzia, fermo restando che i crediti nascenti dalla ripetizione delle agevolazioni erogate sono, comunque, assistiti da privilegio ai sensi dell’articolo 24, comma 33, della legge 27 dicembre 1997, n. 449. 14

Ai fini della determinazione dell’equivalente sovvenzione lordo (ESL) del finanziamento agevolato si applica la metodologia di cui alla comunicazione n. 14/2008. A tal fine, è utilizzato il tasso di riferimento vigente alla data di concessione delle agevolazioni, determinato applicando al tasso base una maggiorazione, in termini di punti base, conforme a quanto previsto dalla medesima comunicazione. Nel caso di progetti congiunti di cui all’articolo 4, comma 2, le verifiche sono effettuate con riferimento a ciascuna PMI partecipante al progetto, sulla base del contributo richiesto dalla singola impresa. 

 

L’ammontare complessivo delle agevolazioni concedibili è rideterminato nel provvedimento di concessione definitiva adottato dal Ministero a conclusione del progetto, sulla base delle attività effettivamente realizzate dal soggetto beneficiario come risultanti a seguito delle verifiche del Ministero sulle rendicontazioni di spesa.

 

Le agevolazioni concesse in relazione ai progetti di cui al presente decreto non sono cumulabili, con riferimento alle medesime spese, con altre agevolazioni pubbliche che si configurano come aiuti di Stato notificati ai sensi dell’articolo 108 del trattato sul funzionamento dell’Unione europea o comunicati ai sensi dei regolamenti della Commissione che dichiarano alcune categorie di aiuti compatibili con il mercato interno, incluse quelle concesse sulla base del regolamento (UE) n. 1407/2013 della Commissione, del 18 dicembre 2013 (aiuti “de minimis”), pubblicato nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione europea L 352 del 24 dicembre 2013.

Le agevolazioni

Le risorse finanziarie per la concessione delle agevolazioni ammontano a euro 100.000.000,00.
Per entrambe le tipologie di progetto ammissibili a beneficio le agevolazioni sono concesse sulla base di una percentuale nominale dei costi e delle spese ammissibili pari al 50 percento, articolata come segue:

  • 10 percento sotto forma di contributo;
  • 40 percento come finanziamento agevolato.

Fermo restando l’intensità agevolativa e l’articolazione dei benefici sopra indicate, le agevolazioni per i progetti di innovazione di processo o dell’organizzazione sono concesse alle condizioni ed entro le intensità massime di aiuto previste dall’articolo 29 del regolamento UE 651/2014, mentre le agevolazioni per i progetti di investimento vengono concesse nei limiti e secondo i massimali stabiliti dal Regolamento (UE) 1407/2013

Il finanziamento agevolato deve essere restituito dal soggetto beneficiario senza interessi a decorrere dalla data di erogazione dell’ultima quota a saldo delle agevolazioni, secondo un piano di ammortamento a rate semestrali costanti posticipate scadenti il 31 maggio e il 30 novembre di ogni anno, in un periodo della durata massima di 7 anni.

Requisiti bando digital transformation: contattaci al 3398842406 per usufruire della nostra consulenza specializzata per il bando 

 

Requisiti bando digital transformation

Per le informazioni sul bando Digital Transformation contattate Consulenza e Strategia

Per le migliori aziende partner per lo sviluppo digitale contattate Web Strategia

IL BANDO

Saranno finanziati progetti di trasformazione tecnologica e digitale, con un importo minimo di 50 mila euro, diretti all’ implementazione di tecnologie 4.0, quali:

  1. advanced manufacturing solutions
  2. e-commerce e siti web
  3. simulation
  4. addittive manufacturing
  5. realtà aumentata
  6. integrazione orizzontale e verticale
  7. industrial internet
  8. cloud
  9. cybersecurity
  10. big data, web e data analytics

Il contributo sarà pari il 50% degli investimenti ammessi, erogato in parte tramite finanziamento agevolato e in parte a fondo perduto.

I NOSTRI SERVIZI

Le nostre Consulenze Aziendali

Dalla consulenza digitale alla formazione, dalla consulenza web a quella strategica ti aiutiamo ad affrontare la complessità dei mercati e dell’innovazione.

Raggiungi nuovi clienti

E-commerce e Siti Web

Il mercato online sviluppa business e raggiunge obiettivi di crescita e di fatturato. Affidati ai nostri servizi di ecommerce e siti web per raggiungere nuovi clienti e nuovi mercati in tempi brevi

Web e innovation

Consulenza Digitale

Realizza la tua strategia sul web e sul digitale con una presenza forte per raggiungere nuovi mercati e nuovi clienti. Sfrutta le potenzialità dell’innovazione e del change management

il valore della strategia

Consulenza Strategica

La consulenza di strategia aziendale trova le soluzioni alle decisioni critiche delle imprese, con l’obiettivo di costruire soluzioni che permettano di crescere in termini di fatturato e profitti.

SKILLS E COMPETENZE

Formazione e Training

La formazione costituisce un fattore cruciale di competitività. Siamo certi che promuovere le attività di formazione e training continui siano una delle chiavi di successo di un business.

INTERNAZIONALIZZAZIONE

Consulenza Mercati Esteri

La nostra esperienza per aiutarti a sviluppare mercati esteri, ad analizzare opportunità e mercati potenziali per internazionalizzare le tue attività ed incrementare vendite e quote di mercato

OPPORTUNITà FINANZIARIE

Bandi e Finanziamenti

Approfitta delle tante opportunità di finanziamento e contributi a fondo perduto per sostenere le tue attività ed i tuoi piani di investimento. La nostra consulenza ti aiuta nel trovare risorse e contributi

Ti aiutiamo a potenziare la tua impresa

Contributi digital transformation bando trasformazione digitale Mise ministero sviluppo economico contributi

contattaci

Sviluppa la tua attività con la digital transformation

Ti aiutiamo a sviluppare la tua strategia digitale. Siamo a disposizione per valutare qualsiasi situazione d’impresa e individuare insieme le possibili strade da intraprendere nella digital transformation. Non perdere l’occasione, scrivici qui sotto !

Digital Transformation

Il nostro obiettivo è quello di aiutare le imprese a crescere ed a svilupparsi grazie alla Digital Transformation, ricercando nuove risorse, clienti e strumenti. Innovando, applicando nuovi strumenti e nuove strategie. Sfruttando le potenzialità del web, del digitale e delle nuove tecnologie

Consulenza

Naviga nel sito

Home
Chi Siamo
Servizi
Consulenze
Contatti